“Rivoluzione Animalista intende esprimere tutta la sua indignazione e tutta la sua contrarietà in merito a quanto sta accadendo all’isola del Giglio dove l’Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano – a quanto sembra anche col benestare della amministrazione comunale – starebbe procedendo con una serie di abbattimenti dei mufloni. Si tratta di un realtà allarmante e fuori luogo che sta impattando negativamente sulla vita di questi poveri animali, storicamente pacifici ma considerati illogicamente dall’ente Parco una specie aliena e invasiva. Davvero una contraddizione se è vero, come è vero, che per l’isola del Giglio questi animali detengono una grandissima valenza storica, culturale, ma anche ambientale e paesaggistica. Ci rivolgiamo dunque al Parco nazionale Arcipelago Toscano affinché stoppi il Progetto “Life LETSGO GIGLIO Less alien species in the Tuscan Archipelago: new actions to protect Giglio island habitats”, che prevede appunto la eradicazione e l’uccisione di tutti i mufloni dell’Isola del Giglio, e al contempo trovi un’altra soluzione che permetta realmente la sopravvivenza di questi splendidi animali. Rivoluzione Animalista continuerà a monitorare questa delicata vicenda nella auspicio che le autorità competenti facciamo chiarezza e lavorino per tutelare realmente i diritti animali”.
Così, in una nota, il segretario nazionale del partito Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Categories:

Tags:

Comments are closed